Lago di Garda con i bambini, parte 2

Lago di Garda con i bambini

Concludiamo il viaggio intrapreso quest’estate sul lago di Garda con i bambini visitando alcuni luoghi della sponda Trentina e di quella Veronese.

SPONDA TRENTINA E SPONDA VERONESE

A tutto Garda 2
Ci troviamo ancora sulle rive del meraviglioso Lago di Garda ma questa volta ci siamo spostati un po’ più in sù, in Trentino, a pochissimi chilometri da Riva del Garda.
Questa mattina abbiamo raggiunto il comune di Tenno per visitare il Parco grotta Cascata del Varone (https://www.cascata-varone.com/it/ )

Il parco si raggiunge facilmente da Riva del Garda seguendo le indicazioni per Tenno e poi i cartelli segnaletici marroni; non potete sbagliare.
L’ingresso al parco costa 6,00 euro a persona ma esistono anche i pacchetti famiglia da 22,00 euro per 4 persone.
Nel Parco grotta Cascata del Varone ci si muove all’interno di un giardino botanico curatissimo per arrivare poi alle due cascate; quella inferiore e quella superiore.
Lungo il percorso ci sono anche due bellissime terrazze panoramiche dove potersi fermare per una pausa.
E’ possibile anche consumare il cibo portato da casa.

La prima cascata, CASCATA INFERIORE, si raggiunge passando su una passerella costruita a sbalzo e ancorata nella roccia.
Sarà per la nebbiolina creata dall’acqua o per il frastuono che la cascata crea cadendo oppure per il gioco di luci opera dell’ uomo ma quello che si aprirà ai vostri occhi sarà uno spettacolo davvero suggestivo.

Se pensate che questo sia bellissimo, aspettate di salire nella parte alta del giardino e vedere la CASCATA SUPERIORE.
Vi si accede attraverso un tunnel scavato nella roccia alla fine del quale vi troverete di fronte ad una cascata la cui maestosità vi lascerà senza fiato!
Pensate che è alta ben 75m in più di quella inferiore.
Le foto non le rendono giustizia ma  è talmente bella che noi abbiamo voluto ripetere il giro due volte!

Per rendere possibile la vista di tanta bellezza ci sono voluti 20 anni di lavoro… ne valeva veramente la pena!

L’ unica pecca è stata la presenza di un numero elevatissimo di persone che ha reso complicato anche fare una foto decente ma del resto era agosto e si sa!
Se possibile non andateci nei periodi più turistici dell’anno!
UN CONSIGLIO: Portate con voi una felpa o un golfino e un impermeabile perché vicino alle cascate c’è freschetto e ci si bagna parecchio. 
Se non avete l impermeabile o lo avete dimenticato, alle casse del parco è comunque possibile acquistarlo al costo di €2,5.
Ci allontaniamo dalle rive del lago di Garda ma solo di pochi km, 7 per l’esattezza e da Riva del Garda prendiamo la statale SS421 dei laghi di Tenno e Molveno.
Obiettivo di oggi è la visita al lago di Tenno che, grazie alle sue acque azzurro-turchesi cristalline, viene considerato un diamante turchese incastonato tra il verde dei boschi.
Quando lo vedrete da vicino capirete il perché; il lago di Tenno è un vero spettacolo della natura ed è difficile trovare le parole giuste per descrivere la sua bellezza!

Il lago di Tenno è balneabile e, nella sponda dove è presente il chiosco, è disponibile anche il servizio di salvataggio dalle ore 10.30 alle ore 17.30.
Non so come sia normalmente la temperatura delle sue acque ma oggi era davvero gradevole e farsi un bagno era d’obbligo!
 
 
____________________________________________________________________________________________________________
CANALE DI TENNO
 
A pochi km dal lago di Tenno c’è un borgo dove il tempo sembra essersi fermato.
Si tratta di Canale di Tenno uno dei borghi più belli d’Italia.
Le antiche mura, le case in pietra, i vicoli acciottolati ci fanno tornare velocemente al Medioevo.
 
Se vi trovate da queste parti nel mese d’agosto, non perdetevi la Festa Medievale che si tiene proprio a Canale tra l’ 11 ed il 14 di agosto.
Quattro giorni di rievocazioni storiche, mercatini e laboratori per bambini.
Noi ci siamo cimentati nella costruzione di una catapulta in legno e abbiamo sperimentato alcuni dei giochi che facevano i bimbi nel Medioevo; è stato davvero divertente.
 
 
A canale troverete alcune locande dove poter degustare piatti tipici della zona.
 
Noi, per evitare le lunghe code davanti alle locande nei giorni di festa, abbiamo optato per un locale a Tenno; Ristorante Antica Croce.
L’Antica Croce è un ristorante storico di Tenno che, dal 1909, offre un’ottima cucina tipica con splendida vista sull’antico castello.
 
Da queste parti non potete perdervi la Carne Salada, cruda, tartare o “boida” (cotta) ma all’antica croce il menù è talmente ricco che non basta un pranzo per assaggiare tutto.
Noi abbiamo assaggiato anche la trippa, le pappardelle al ragù di cervo e un particolarissimo pan brustolà cioè pane tostato accompagnato con diverse salse come Patè d’olive del Garda, Crema di lardo ai profumi dell’orto, “Formai miz”, salsa alle noci, Olio evo di Tenno.
 
Il “Formai miz” è una salsa molto intensa ottenuta lasciando macerare ritagli di formaggio in grappa e vino bianco.
 
BUONA VISITA A TENNO E BUON APPETITO
Raggiungiamo ora la sponda Veronese del lago di Garda dove esiste un piccolo paese che è un vero gioiellino.
Siamo a Torri del Benaco dove, nel centro storico, troverete anche il Castello scaligero che potrete visitare in lungo e in largo fino e salire sulla torre principale per vedere il Lago di Garda dall’alto.
Per gli amanti dei castelli, sicuramente da non perdere.
Noi ci siamo limitati invece a gironzolare per le vie del centro storico, elegante e curato con tanti locali e negozietti davvero graziosi.
 

Ci siamo diretti poi sul lungo lago. Qui ci sono ristorantini dove poter pranzare o cenare con un panorama veramente bellissimo.
Noi abbiamo preferito mangiare un panino veloce e dedicare poi il pomeriggio a qualche bagno nelle acque cristalline.
Per il nostro pranzo abbiamo scelto il chiosco del Sunset Beach situato nel centro paese.
Qui, oltre a poter mangiare o fare ottimi aperitivi, si possono noleggiare lettini ed ombrelloni per godersi una giornata in un ambiente caraibico.
😨 SAPEVATE CHE A TORRI DEL BENACO ESISTE ANCHE UN PONTE TIBETANO?
Noi non ci siamo stati e voi?

Se vi piacciono i mercati poi, quello di Torri del Benaco è il lunedì mattina; è abbastanza grande e troverete tanti articoli interessanti.

Da Toscolano Maderno, dove ci troviamo in questi giorni, Torri del Benaco si raggiunge comodamente con un servizio di battelli che garantiscono corse per tutta la giornata.
La corsa dura circa mezz’ora e c’è anche la possibilità di traghettare la propria auto.
Continuiamo il nostro viaggio attorno al meraviglioso Lago di Garda.
Direzione...BAIA DELLE SIRENE.
La BAIA DELLE SIRENE si trova sulla sponda Veronese e, per la precisione, a GARDA in via San Vigilio 17.
E’ incastonata in un contesto naturale che le regala una bellezza unica sia per il paesaggio che per il colore verde-turchese delle sue acque.

Quando la vedrete resterete davvero a bocca aperta!
A tutto Garda 2

L’ accesso al parco in cui si trova la Baia è a pagamento e il biglietto comprende parcheggio, sdraio e lettini.
A disposizione dei clienti ci sono inoltre bar/ristorante, docce e cabine.

Il Parco é aperto fino alle 18.00 ma, d
opo l’orario di chiusura (o fuori stagione) si può accedere liberamente alla spiaggia.

🌅🌅🌅 Noi non l’ abbiamo visto ma dicono che qui i tramonti siano spettacolari.
Voi avete qualche bella foto di un tramonto alla Baia delle Sirene da condividere?

Se volete quindi regalarvi scorci da lasciare senza fiato, non perdetevi una visita alla BAIA DELLE SIRENE!
🌊Lo sapevate che la sponda Veronese del lago di Garda è caratterizzata da fonti naturali di acqua calda?

Concludiamo il nostro viaggio con una tappa rilassante all’ Aquaria di Sirmione, un’oasi di benessere aperta tutto l’anno, di giorno e di sera.
Noi ci siamo stati già diverse volte sperimentando la bellezza di Aquaria nelle diverse stagioni e in varie fasce orarie ma ogni volta ci lascia a bocca aperta.

Il Centro Termale dispone di varie piscine, sia interne che esterne con vista lago e, nella parte superiore, vi è un’area relax davvero spettacolare divisa in sale dalle molteplici proprietà benefiche.
Provate per credete!

Aquaria piacerà molto anche ai vostri bambini (mia figlia ci tornerebbe ogni giorno 😄) anche se, ricordiamocelo, non è un parco divertimenti! 
 
👶 Questo Parco Termale, a differenza di molti altri, consente l’accesso ai bambini anche se in numero limitato.
Sul sito, al momento della prenotazione, troverete indicazioni sulla data e l’ ora in cui sono disponibili ingressi per i minori.

Cosa aspettate allora?
Aquaria un rifugio dalla frenesia del mondo che ci circonda!